fbpx

IL BLOG

News e cose da sapere per acquistare o sostituire i tuoi infissi a Milano e provincia in tutta sicurezza

QUALI STRUMENTI PER PREVENIRE MUFFA E CONDENSA NEGLI EDIFICI. PARTE 2 DI 3

PREVENIRE MUFFE E CONDENSA CON TERMOCAMERA E IGROMETRO

CAPITOLO 4: L'IMPORTANZA DELL'ANALISI TERMOGRAFICA

Ora che abbiamo una comprensione di cosa sia la termografia, esaminiamo perché è così importante quando si tratta di sostituzione dei serramenti. L’analisi termografica è, in sostanza, uno strumento diagnostico eccezionale per individuare alcuni difetti costruttivi di un edificio. Quando si tratta di valutare l’efficienza dei serramenti, queste immagini termiche possono rivelare molte informazioni preziose ed invisibili ad occhio nudo.

1. IDENTIFICAZIONE DEI PONTI TERMICI: Prima di sostituire i serramenti, è fondamentale comprendere come il calore si muove attraverso l’edificio. Un ponte termico è un’area dell’edificio che ha una maggiore conduttività termica rispetto alle aree circostanti, permettendo al calore di “fuggire”. Questo può accadere nei serramenti vecchi o installati male, ma può anche essere causato da problemi con l’isolamento nelle pareti circostanti. L’identificazione dei ponti termici può aiutare a pianificare in modo efficace la sostituzione dei serramenti, concentrandosi sulle aree che avranno il maggiore impatto sull’efficienza energetica dell’edificio.

2. VALUTAZIONE DELLA PERDITA DI CALORE: La termografia può rivelare quanto calore sta effettivamente perdendo un edificio attraverso i suoi serramenti. Questo può aiutare ad interpretare correttamente il reale costo per la sostituzione dei serramenti anche in funzione del potenziale risparmio energetico e quindi sul conseguente risparmio in bolletta.
Il legislatore da diversi decenni ha deciso in incentivare fiscalmente proprio interventi di questo tipo.

3. ANDARE OLTRE L’ANALISI VISIVA: La termografia permette di “vedere” problemi che non sarebbero visibili ad occhio nudo. Ad esempio, se c’è un difetto nella sigillatura di una finestra, l’aria fredda potrebbe infiltrarsi, raffreddando l’area circostante. Questo tipo di problema sarebbe visibile in un’immagine termografica.

Nel prossimo capitolo, parleremo dell’importanza dell’analisi igrometrica, un’altra componente fondamentale per garantire un’efficace sostituzione dei serramenti.

criticità ponti termici termografia.

Esempi di criticità rappresentate da ponti termici (fonte: ‘Infissi e serramenti: danni e difetti’, Ed. Maggioli – 2022).

CAPITOLO 5: L'IMPORTANZA DELL'ANALISI IGROMETRICA

Oltre alla termografia, l’igrometria svolge un ruolo altrettanto cruciale quando si tratta di sostituire i serramenti in modo efficace. Esaminiamo in dettaglio perché l’analisi igrometrica è così fondamentale in questo processo.

1. CONTROLLO DELL’UMIDITÀ: Il livello di umidità in un edificio può influire in modo significativo sul comfort degli occupanti, sulla qualità dell’aria e sulla salute strutturale dell’edificio stesso. L’eccessiva umidità può portare a condensazione e muffa, che possono danneggiare i serramenti e le strutture circostanti. D’altro canto, un’umidità troppo bassa può causare secchezza con conseguente perdita di comfort abitativo.
Anche un cambio di abitudini può influire negativamente su questo aspetto, immaginiamo ad esempio un figlio appena nato che entra nella sua nuova casa, tipicamente si tenderà ad avere temperature alte e minore ricircolo d’aria.

2. SCELTA DEL MATERIALE DEI SERRAMENTI: L’analisi dell’umidità di un edificio può influire sulla scelta del materiale dei serramenti. Ad esempio, i serramenti in legno possono essere soggetti a maggiori problemi se esposti a livelli di umidità costantemente elevati (es. piscine coperte), mentre i serramenti in alluminio, acciaio o PVC potrebbero essere una scelta migliore in queste condizioni.

Uno dei problemi comuni che spesso affronto è che gli strumenti rivelano che il livello di umidità all’interno della casa è significativamente più alto del consigliato (45-50%), a causa di una ventilazione insufficiente. In questi casi, la soluzione di sostituire i serramenti, potrebbe essere integrata da una migliore ventilazione dell’intero edificio.

Tutto ciò ci fa intuire come le tecniche di cui abbiamo parlato, la termografia e l’igrometria, quando utilizzate insieme, possono fornire un quadro più ampio della situazione energetica di un edificio.
Queste informazioni possono aiutare a pianificare in modo efficace la sostituzione dei serramenti, garantendo che l’edificio sia non solo energeticamente efficiente, ma anche confortevole e salubre per i suoi occupanti. Nel prossimo capitolo, parleremo di come utilizzare queste informazioni per pianificare e attuare una sostituzione efficace dei serramenti.

umidità e temperatura formazione muffe

Umidità elevata e temperatura  potrebbero essere serie concause per la formazione di muffa (fonte: ‘Infissi e serramenti: danni e difetti’, Ed. Maggioli – 2022).

umidità e temperatura formazione muffe 2

Effetti dell’umidità che lavora nel tempo anche nei punti dove non crediamo possa creare problemi (fonte: ‘Infissi e serramenti: danni e difetti’, Ed. Maggioli – 2022).

CAPITOLO 6: CONDENSA E MUFFA, IL SUPPORTO DELLA TERMOGRAFIA E DELL’IGROMETRIA

Uno dei principali punti di intersezione tra termografia e igrometria riguarda la condensa. La condensa si forma quando l’aria eccessivamente umida entra in contatto con una superficie troppo fredda, trasformando l’umidità in acqua. Questo è un problema che può verificarsi sia nei vecchi che nei nuovi edifici e può portare a una serie di problemi, tra cui muffe, danni ai materiali e problemi di salute per gli occupanti.
Intervenire per trasformare edifici energivori in nuovi a basse prestazioni è un esercizio complesso e il supporto di queste 2 indagini può essere di grande aiuto.

L’analisi termografica può aiutare a identificare le aree dove c’è il maggior rischio di formazione di condensa, mostrando dove l’aria fredda sta entrando in un edificio o dove le superfici interne si stanno raffreddando. Tuttavia, per capire perché si forma la condensa, è necessario verificare anche i livelli di umidità, e qui entra in gioco l’igrometria. Misurando l’umidità relativa all’interno dell’edificio, possiamo ottenere un quadro completo delle condizioni a rischio.

È provato che termografia e igrometria possono fornire un importante supporto al fine di fornire una diagnosi completa delle prestazioni energetiche di un edificio. Quando si sostituiscono i serramenti, è importante considerare sia gli aspetti termici che quelli igrometrici per garantire che i nuovi serramenti non solo migliorino l’efficienza energetica, ma anche gestiscano efficacemente l’umidità e prevengano problemi come la condensa e la muffa.

Nei capitoli successivi, esploreremo come queste analisi possono essere un valido supporto per le decisioni relative alla sostituzione dei serramenti, e come possono aiutare a garantire che i nuovi serramenti soddisfino le esigenze uniche di ogni edificio.

condensa su infissi non isolanti

Condensa su infissi non isolanti.

condensa su infissi non isolanti 2

Condensa su infissi non isolanti.

strumenti per prevenire muffa e condensa