Cerca
Close this search box.

PORTA BLINDATA CON VETRI ANTISFONDAMENTO A MILANO | COME ILLUMINARE L’INGRESSO IN MODO SICURO

vetri antisfondamento per porta blindata a Milano Bauxt

Avere una porta blindata con vetri antisfondamento o antiproiettile significa ottenere massima sicurezza senza rinunciare ad un ingresso luminoso e personalizzato.

I vetri antisfondamento hanno caratteristiche specifiche e uno spessore importante, ma possono contribuire a illuminare gli ambienti, creando soluzioni in grado di unire sicurezza, luce e design.

In questo articolo vediamo insieme che cosa sono i vetri antisfondamento e antiproiettile, le normative di riferimento, come gestire la tua porta blindata con vetri a Milano e come, un vetro Bauxt, potrebbe aiutarti ad ottenere la porta blindata che cerchi: bella, luminosa e sicura.

Porta blindata con vetri antisfondamento Milano | Cosa si intende per vetro antisfondamento

Il vetro antisfondamento è un tipo di vetro progettato per resistere a urti e tentativi di effrazione. Prevede un rinforzo con materiali specifici che rendono le lastre più resistenti.

Può essere installato su diverse tipologie di serramento. Le porte blindate con vetri dovrebbero sempre montare un vetro antisfondamento.

La parte vetrata deve offrire una resistenza adeguata, in linea con quella dell’anta e dei suoi meccanismi, senza diventare un punto debole.

porte blindate con vetri antisfondamento migliori marche Milano
Porta Bauxt con vetri antisfondamento. Credit Bauxt

Porta blindata con vetri antisfondamento Milano | Cosa dice la norma UNI EN 356 “Prove e classificazione di resistenza contro l’attacco manuale”

I vetri di sicurezza sono soggetti a specifici test di resistenza regolamentati dalla norma UNI EN 356 “Prove e classificazione di resistenza contro l’attacco manuale”.

La norma classifica i vetri blindati in base alla resistenza ai tentativi di manomissione. In particolare, i vetri devono sostenere 2 tipi di test:

  • Prove antivandalismo: si verifica la risposta del vetro agli atti vandalici. Il vetro antisfondamento viene testato con una sfera d’acciaio standard (diametro di 10 cm e massa di 4,11kg). Si lascia cadere la sfera da varie altezze, individuando 5 classi di sicurezza dalla P1A alla P5A.
  • Prove antieffrazione: si esegue una prova detta prova dell’ascia. Il vetro viene colpito con un’ascia con testa in acciaio fucinato da 2 kg. In base alla reazione osservata, si individuano 3 classi di sicurezza in ordine crescente, P6B, P7B e P8B.
porte blindate con vetri antieffrazione Milano
Una delle nostre realizzazioni. I due inserti in vetro lasciano passare tanta luce all’interno dell’edificio

Porta con vetri antisfondamento Milano | Cosa sono i vetri blindati antiproiettile

I vetri blindati antiproiettile sono costruiti per resistere all’impatto di proiettili di varia tipologia. Si utilizzano in contesti molto specifici e hanno una loro normativa di riferimento.

Anche in questo caso sono classificati in base alla resistenza della lastra, verificata simulando una serie di attacchi con diversi tipi di arma da fuoco.

porte blindate con vetri Milano
Una delle nostre installazioni. Porta blindata su disegno con finiture personalizzate

Porta blindata con vetri antisfondamento Milano | Cosa dice la UNI EN 1063 “Classificazione e prove di resistenza ai proiettili”

La resistenza ai proiettili è regolamentata dalla UNI EN 1063 “Classificazione e prove di resistenza ai proiettili” che prevede prove specifiche e classi di sicurezza basate sui risultati ottenuti.

Il test consiste nell’esplosione di colpi di pistola, fucile e fucile da caccia contro al vetro. Si procede con 3 colpi ravvicinati sulla lastra, esattamente ai vertici di un triangolo equilatero di 10 mm di lato.

  • Il test con pistola e fucile consente di classificare il vetro in una classe BR che va da BR1 a BR7
  • Il test con fucile da caccia classifica il vetro con la sigla SG. Sono previste 2 sole classi individuate, SG1 e SG2.

Esiste anche una ulteriore classificazione per i vetri che sono in grado di resistere alle schegge. La norma dice che:

  1. Non deve esserci alcuna perforazione della vetrata da proiettile o parte di esso e nessuna perforazione del foglio testimone da schegge di vetro sulla faccia opposta. Si classifica questo tipo di vetrata con un marchio addizionale NS (senza schegge)
  2. Non deve esserci alcuna perforazione della vetrata da proiettile o parte di esso, ma perforazione del foglio testimone da schegge di vetro staccatesi dalla faccia posteriore. Questo tipo di vetrata viene classificata con un marchio addizionale S (schegge)
porta blindata con vetri a Milano
Uno dei nostri lavori. L’inserto in vetro centrale crea un’estetica molto particolare per questa porta blindata

Porta blindata con vetri antisfondamento Milano | Quali sono le configurazioni possibili per porte blindate

Le porte blindate con vetri antisfondamento possono avere diverse configurazioni in base alla posizione del vetro all’interno del serramento.

In gergo tecnico, le suddividiamo in 3 tipi diversi:

  • Vetro sopraluce: è il vetro posizionato sopra l’anta (o delle ante nel caso di doppio battente).  Possiamo costruirlo in varie forme; mezzaluna, rettangolo, triangolo a seconda del contesto.
  • Vetro fiancoluce: la parte vetrata si trova a lato dell’anta e viene montata su un’apposita anta fissa aggiuntiva. Anche in questo caso possiamo scegliere tra forme diverse, a seconda delle caratteristiche dell’immobile e dei gusti personali.
  • Finestratura: i vetri sono incastonati dentro l’anta. Possiamo creare porte blindate con inserti in vetro singoli e multipli. Anche in questo caso è possibile scegliere tra diverse forme e posizionamenti.
vetri antisfondamento antieffrazione porte blindate Milano
Uno dei nostri lavori dove puoi vedere un esempio di “finestratura” del vetro

Porta blindata con vetri antisfondamento Milano | Quali sono i vantaggi delle porte blindate Bauxt che trovi da Lema Serramenti

Per i clienti Lema Serramenti abbiamo scelto Bauxt, azienda leader nella produzione di porte blindate.

Per garantire la massima sicurezza per i suoi prodotti, Bauxt utilizza diverse tipologie di vetri antisfondamento. Tutti i vetri garantiscono, su richiesta, prestazioni antieffrazione, antiproiettile, isolamento acustico e termico.

Di serie vengono impiegati vetri di sicurezza P5A che offrono un alto isolamento termico con UG=1,1W/m2K, e, su richiesta, vetri blindati di classe P7B per chi cerca una maggiore sicurezza (sono vetri con caratteristiche antiproiettile BR2/S).

Abbiamo scelto Bauxt perché ci consente di offrire un prodotto ad alte prestazioni e altamente personalizzabile. Possiamo creare porte blindate con vetri su disegno grazie alle tantissime finiture disponibili.

Trasparenze e riflessi colorati illuminano e impreziosiscono gli ingressi e arredano la casa. Ed è così che la porta blindata viene inserita nel progetto di design, diventandone un elemento portante.

Se cerchi porte blindate con vetri antisfondamento a Milano, magari da personalizzare per rendere sfavillante di luce il tuo ingresso, puoi chiederci una consulenza.

In Lema non troverai semplici venditori, ma veri e propri consulenti: non ti resta che provare il nostro servizio di assistenza clienti, sempre attivo per accogliere le tue richieste.

Scrivici sulla chat che trovi in questa pagina, ti risponderà la squadra Lema per ascoltare le tue richieste.

Per approfondire:

Come funzionano le serrature elettroniche per porte blindate a Milano

Come migliorare acustica e termica dei serramenti con il controtelaio monoblocco isolante

Infissi e Serramenti: danni e difetti, il libro sulle patologie dei serramenti

normativa UNI EN 356 “Prove e classificazione di resistenza contro l’attacco manuale”

UNI EN 1063 “Classificazione e prove di resistenza ai proiettili”

La guida Finestra Smart 

ARTICOLI RECENTI

RIVOLUZIONE NEL BONUS 75% BARRIERE ARCHITETTONICHE 2024: NUOVE REGOLE E ALTERNATIVE

Con l’emanazione della nuova Legge di Bilancio 2024, il Bonus Barriere Architettoniche 75% ha subito cambiamenti significativi che ne hanno ristretto l’ambito di applicazione. Questi aggiornamenti normativi rappresentano un importante punto di svolta, non solo per i professionisti del settore dell’edilizia ma anche per i beneficiari finali dell’incentivo.

LEGGE DI BILANCIO 2024: COME CAMBIANO I BONUS EDILIZI IN ITALIA

La Legge di Bilancio 2024 segna un momento significativo per il settore dell’edilizia in Italia, introducendo cambiamenti rilevanti riguardanti i bonus fiscali.
Questi bonus subiscono aggiustamenti che influenzano sia i professionisti del settore sia i proprietari di immobili.